Investire oggi.. risparmiando
 


Investiamo sulle bollette di luce e gas!
ultimo aggiornamento 01/12/2014

bollette luce e gas
Miglior offerta luce monoraria del momento:
Enel energia - eLight luce
Costo bolletta bimestrale calcolato per consumi di 4200kw/h annui: 157.62€

Miglior offerta gas del momento:
Green Network Luce e Gas - Piove risparmio gas
Costo bolletta bimestrale calcolato per consumi di 1930sm3 annui: 231.18€

Capire le voci delle bollette luce e gas

Prima di parlare di risparmio, voglio sottoporvi un quesito: avete mai provato a capire le varie voci di spesa di cui è composta la bolletta? Molto probabilmente si ma anche molto probabilmente, visto l'enorme complessità, non avrete capito assolutamente nulla!
I costi della bolletta vengono stabiliti dall'Autorità per l'energia elettrica ed il gas la quale li varia continuamente in base alle condizioni di mercato del costo della materia prima, delle imposte e altri oneri. Il mercato dell'energia dal 2007 è stato liberalizzato per cui, per semplicità, tutto quello che viene descritto in questo articolo fa riferimento in particolare al 3° trimestre 2013.
- bolletta energia elettrica -
La bolletta luce è composta da 3 voci di spesa: servizi di vendita, servizi di rete, imposte.
La voce servizi di vendita vale il 53,27% del totale della bolletta luce e comprende il prezzo dell'energia, prezzo commercializzazione e vendita, prezzo del dispacciamento. Il prezzo dell'energia corrisponde al costo per l'acquisto dell'energia elettrica, comprensivo delle perdite sulle reti di trasmissione e di distribuzione (dal primo luglio 2007 questa voce è stata liberalizzata e il cliente può scegliere se passare alle nuove offerte del mercato libero o rimanere nel mercato di maggior tutela con tariffe decise ogni tre mesi dall'Autorità per l'energia). Il prezzo commercializzazione e vendita si riferisce alle spese che le società di vendita sostengono per rifornire i loro clienti. Per i clienti serviti in maggior tutela questa voce viene fissata dall'Autorità sulla base dei costi sostenuti mediamente da un operatore del mercato libero. Il prezzo del dispacciamento si riferisce alle attività per il mantenimento in costante equilibrio del sistema elettrico. Il dispacciamento assicura che ad ogni quantitativo di elettricità prelevato dalla rete per soddisfare i consumi, corrisponda un quantitativo uguale immesso dagli impianti produttivi. I clienti in maggior tutela pagano per questo servizio in proporzione ai consumi, secondo un valore aggiornato ogni tre mesi dall'Autorità. Nel mercato libero può essere previsto diversamente.
La voce servizi di rete corrisponde al 33,44% del totale della bolletta luce ed essa rappresenta l'attività di trasporto dell'energia elettrica sulle reti nazionali, di distribuzione locale e comprendono la gestione del contatore. Per i servizi di rete non si paga un prezzo (come per l'energia) ma una tariffa fissata dall'Autorità sulla base di precisi indicatori, con criteri uniformi su tutto il territorio nazionale, tenendo conto dell'inflazione, degli investimenti realizzati e degli obiettivi di recupero di efficienza.
All'interno dei servizi di rete troviamo anche gli "oneri di sistema", i cui dettagli dei costi delle singole voci, per semplificarne la lettura, vengono inseriti in bolletta una volta all'anno e servono per pagare oneri più o meno recenti introdotti da diverse leggi e decreti ministeriali. Le voci di cui sono composti sono state spesso contestate da più parti e sono: copertura incentivi alle fonti rinnovabili e assimilati (A3), promozione dell'efficienza energetica (UC7), oneri messa in sicurezza nucleare e compensazioni territoriali (A2 e MCT), regimi tariffari speciali per la società Ferrovie dello Stato (A4), compensazioni per le imprese elettriche minori (UC4), sostegno alla ricerca di sistema (A5), copertura del bonus elettrico (AS).
Le Imposte corrispondono al restante 13,29% del totale della bolletta luce. Al suo interno sono comprese l'accisa (l'imposta nazionale erariale di consumo) e l'IVA (l'imposta sul valore aggiunto). L'accisa si applica sulla quantità dell'energia consumata. I clienti domestici con consumi fino a 1800 kWh godono di un'agevolazione per la fornitura nell'abitazione di residenza anagrafica a riduzione di questa imposta. L'iva si applica sul costo totale della bolletta e attualmente per i clienti domestici è pari al 10%, e 21% per i clienti con "usi diversi".
- bolletta gas -
Come per la luce anche la bolletta del gas comprende 3 voci che sommate formano il totale degli costi da corrispondere al venditore del servizio: i servizi di vendita, i servizi di rete, le imposte.
La voce servizi di vendita vale il 46,92% del costo totale in bolletta e, come per l'energia elettrica, comprendono tutte le attività svolte dal fornitore per l'acquisto e la commercializzazione della materia prima gas naturale. La parte più piccola del costo e fissa ed un'altra, più grande, è variabile. Per il mercato libero il prezzo dei servizi di vendita viene stabilito nel contratto di fornitura del gestore. Per chi invece è sotto servizio di tutela, il valore dei servizi di vendita viene stabilito ogni tre mesi dall'autorità per l'energia che li varia in base ad indicatori legati alle quotazioni medie del petrolio e di altri combustibili sui mercati internazionali nei 9 mesi che precedono l'aggiornamento.
Inoltre, dall'aprile 2012, per avvicinare i prezzi italiani a quelli europei, l'aggiornamento tiene conto anche di una quota gradualmente crescente di prezzi del gas rilevati sui mercati europei.
Le voci di spesa che compongono i servizi di vendita sono: la componente energia, la commercializzazione all'ingrosso e la vendita al dettaglio. La componente energia è il costo principale della bolletta gas, il 40% circa; le componenti commercializzazione e vendita al dettaglio la compongono per circa l'8% e identificano i costi accessori del fornitore (vedi ad esempio la gestione commerciale, i servizi al cliente, ...).
La voce servizi di rete, che da sola vale il 18,76% della bolletta, il cui costi vengono stabiliti dall'autorità per l'energia sia per il mercato libero, sia per il servizio a maggior tutela, comprende le voci trasporto attraverso i gasdotti, stoccaggio, contatore. Le tariffe dei servizi di rete vengono aggiornati annualmente per tener conto dell'inflazione e sono uguali per tutto il territorio nazionale. La tariffa è obbligatoriamente applicata dal distributore al venditore; sul libero mercato, di norma il venditore ribalta sul cliente finale la tariffa senza modifiche ma può anche applicare un prezzo/tariffa diverso, ad esempio nelle offerte a forfait.
I servizi di rete si pagano in una quota variabile legata ai consumi e in una quota fissa sempre uguale e comprendono due diverse voci di spesa: il trasporto, lo stoccaggio e la distribuzione locale. Il trasporto e lo stoccaggio valgono circa il 5% del costo totale della bolletta e identificano i costi per il trasporto e lo stoccaggio del gas. La distribuzione locale vale il 15% della bolletta e serve per coprire i costi del trasporto del gas sulle reti locali fino al contatore ma anche per alcuni oneri relativi a iniziative di risparmio energetico, di miglioramento della qualità del servizio e per il contenimento della spesa dei clienti con bassi consumi.
Esistono anche altri oneri (in percentuale minima) che servono a coprire costi riferiti, ad esempio, al contenimento dei consumi di gas, alle garanzie per il servizio di rigassificazione e allo sviluppo degli stoccaggi.
Per finire l'elenco degli oneri bolletta gas parliamo delle imposte. Se per la bolletta luce le voci erano due qui sono ben tre:
- accisa (l'imposta sul consumo)
- addizionale regionale
- IVA (l'imposta sul valore aggiunto)
L'accisa per gli usi civili/domestici, incide per un 17% sul totale della bolletta ed si diversifiva per due macro zone (centro nord e centro sud) e varia in relazione a 4 scaglioni di consumo.
L'addizionale regionale pesa per un 2% circa sul totale della bolletta ed è decisa autonomamente da ciascuna regione nei limiti fissati dalla legge e viene calcolata sul consumo totale.
L'IVA è applicata sulla somma di tutte le voci della bolletta (costo dei servizi di vendita+costo dei servizi di rete+accise). Per gli usi civili è del 10% per i primi 480mc consumati, del 21% su tutti gli altri consumi e sulle quote fisse. Questa voce incide per circa il 15% sul totale della spesa.
Per approfondire ulteriormente l'argomento e per controllare se ci sono aggiornamenti in merito (questo articolo è datato 22-09-2013) Autorità per l'Enegia e il Gas.

Capire come risparmiare sui costi della bolletta luce/gas

Ora che abbiamo capito come funziona il meccanismo di calcolo delle bollette, possiamo passare all'argomento risparmio.
Come specificato precedentemente, essendo il servizio di maggior tutela totalmente gestito dall'Autorità per l'energia e quindi di conseguenza non permette spazi per riduzioni o aumenti di tariffe da parte dei venditori, noi parleremo solo del nuovo mercato libero, dove i gestori hanno la possibilità di ridurre o alzare le tariffe a loro piacimento.
Come avrete notato l'unica voce dove è possibile risparmiare qualche euro riguarda i servizi di vendita, che da soli coprono quasi il 50% del costo totale della bolletta; è qui infatti che i venditori si giocano la possibilità di creare offerte personalizzate ai clienti.
Visto l'innumerevole numero di costi inseriti in bolletta, l'unico arma che abbiamo a disposizione per capire fino a quanto possiamo arrivare a risparmiare è la tabella di confrontabilità che ogni venditore ha l'obbligo di proporre al cliente.
Per esempio clicca qui per scaricare e visualizzare la tabella di confrontabilità delll'offerta e-light elettricità di enelenergia di cui riportiamo un estratto qui sotto.
Consumuo annuo
(kwh)
Mercato di maggior tutela monorario
(costo annuo in euro)
e-light enelenergia
(costo annuo in euro)
Risparmio
(in euro)
1200197,33182,2715,06
2700449,39415,5133,88
3500650,79606,8843,91
4500905,36848,9056,46
(*) In azzurro l'offerta migliore
Come si può vedere nella tabella da scaricare, vengono porta diversi esempi di contratti e fascie di consumi ed è piuttosto chiara; per ipotesi se con un normale contratto di maggior tutela di residenza con 3kw di potenza massima ed un consumo annuo di 2700kw (consumo medio di una famiglia di 2/3 persone) spenderemo 449,39 euro, con elight di enel energia mercato libero spenderemo 415,51 euro, quindi 33,88 euro in meno.
Infine ricordiamoci della possibilità di scegliere la tariffa bioraria sull'elettricità che, se usata in modo ragionevole cioè concentrando maggiormente i consumi di energia dalle 19.00 alle 8.00 di mattina, può incidere favorevolmente sul costo totale annuo delle bollette.
Vediamo un'altro estratto dalla tabella con i costi biorari, se concentriamo maggiormente i consumi nella fascia di massimo risparmio (90% del consumo nelle fascie F2 e F3 dalle 19.00 alle 8.00 di mattina):
Consumuo annuo
(kwh)
Mercato di maggior tutela biorario
(costo annuo in euro)
e-light enelenergia biorario
(costo annuo in euro)
Risparmio
(in euro)
1200195,36158,5536,81
2700444,97362,1582,82
3500645,08537,71107,37
4500898,01759,97138,04
(*) In azzurro l'offerta migliore
Ora vediamo al contrario se concentriamo il consumo nella fascia a maggior costo (60% fascia F1 dalle 8.00 alle 19.00, 40% nelle fascie a maggior risparmio F2 e F3 dalle 19.00 alle 8.00):
Consumuo annuo
(kwh)
Mercato di maggior tutela biorario
(costo annuo in euro)
e-light enelenergia biorario
(costo annuo in euro)
Risparmio
(in euro)
1200199,54208,90-9,36
2700454,37475,42-21,05
3500657,26684,54-27,28
4500948,75913,67-35,08
(*) In azzurro l'offerta migliore
Se confrontiamo le tre tabelle possiamo notare che la differenza tra i costi annui delle tariffe monorarie e biorarie, anche se stiamo attenti a concentrare i consumi nelle fascie serali a maggior risparmio, non sono molto differenti (nell'ordine del 10/15% di risparmio); forse in fondo è meglio la vecchia tariffa monoraria che ci permette di avere la massima libertà in fatto di consumi, con costi tuttavia simili alle tariffe migliori...
A riprova di quanto detto inserite i valori al kWh delle tariffe monorarie e biorarie (che trovate nei siti dei venditori di energia elettrica) nel nostro calcolatore qui sotto e cliccate su 'Calcola'.

Comparazione tariffe luce monoraria e bioraria
by Investire Risparmiando!

Dati tariffa F0 monoraria €/kWh

tariffa €/kWh

Dati tariffa bioraria

tariffa F1 €/kWh
tariffa F2/F3 €/kWh

Dati sui consumi

Consumo annuo kWh (1)
Servizi di vendita (2)%
   
(1) Vedi fattura luce/gas
(2) Valore ricercabile sul sito (AEEG)

Investire oggi... risparmiando!

Desideri inserire questa utilità nel tuo sito o blog?
Copia il codice qui sotto all'interno delle tue pagine.
Qualunque modifica al codice è vietata!

Un piccolo discorso a parte meritano le tariffe "tutto compreso", che tanto sono care ai venditori di energia. Praticamente si paga un canone mensile fisso con compreso un tot di kWh di energia elettrica e/o smc di gas.
Facciamo un esempio:
Oggi 30-12-2013 sul sito Edison Energia possiamo vedere che sottoscrivendo l'offerta "Luce ZeroSorprese Web", con 35 euro al mese (31,50 euro se sottoscritta online), vengono offerti 2550kWh annui.
Con un semplice calcolo possiamo vedere quant'è il costo al kWh:

Calcolo costi dell'offerta luce/gas "Tutto compreso"
by Investire Risparmiando!

canone mensile euro
quantità compresa all'anno kWh o smc
   

Investire oggi... risparmiando!

Desideri inserire questa utilità nel tuo sito o blog?
Copia il codice qui sotto all'interno delle tue pagine.
Qualunque modifica al codice è vietata!

Potete usare il calcolatore anche per il gas se volete; basta inserire il canone mensile e la quantità di smc compresi.
Cliccate su 'Calcola'. Se confrontiamo con il costo della tariffa "Prezzo fisso", sempre sul sito web, di 0,084 euro kWh (circa 0,1699 euro con oneri vari contro i 0,1647 della tariffa tutto compreso, circa 36 euro al mese contro i 35 della tariffa tutto compreso) possiamo vedere che la tariffa "tutto compreso" è conveniente solo nel caso consumassimo la quantità nella sua interità senza sforare in meno o in più!
Ora avete tutti i mezzi per capire, a voi la scelta!
Trovaofferte Autorità per l'Enegia e il Gas

Il sign. Rossi alla ricerca della tariffa più conveniente!

Il sign. Rossi, mentre fa zapping col telecomando, è rimasto affascinato da uno spot che promette forti risparmi su luce e gas. Dentro di se pensa: "Ma sarà vero, o e la solita promessa da marinaio?". Il sign. Rossi deciso a conoscere la verità, accende il computer e collegandosi a internet cerca qualcosa che l'aiuti a scoprire l'offerta più conveniente. "Proviamo con la frase 'offerte luce gas più convenienti'". In pochissimi attimi sullo schermo compaiono una miriade di link a siti che promettono di informarti sull'offerta più conveniente.
Deciso a provarli tutti, dopo il terzo preventivo il sign. Rossi capisce che questi comparatori di offerte hanno forti limiti. Comodi sicuramente ma troppo pochi nomi nel database..
Poi vede nascosto tra i link un sito interessante Trova offerte dell'Autorità per l'Enegia e il Gas. "Evvai! Qui posso trovare anche venditori di luce e gas della mia zona!"
Anche stavolta il sign. Rossi ce la fatta.
Ma bravo il nostro sign. Rossi!




Link utili citati nell'articolo

Trova offerte
Autorità per l'Enegia e il Gas


 
 
Strumenti utili citati nell'articolo

Strumenti utili per risparmiare su luce e gas
 
 
Il termometro del risparmio del sign. Rossi

famiglia Rossi
ultimo aggiornamento 01/12/2014   
(rilevazione precedente 16/06/2014)   

Residenza: Milano
signor Rossi: 41 anni impiegato
signora Rossi: 35 anni stilista
figlio Mattia: 14 anni
figlia Giulia: 8 anni

costo della vita famiglia Rossi
spesa mensile in discesa
(-9.55 €/mese)



Consumo mensile luce: 350 kw/h
Enel energia - eLight luce
78.81€/mese (pr.78.97€ )

Consumo mensile gas: 160,83 Sm3
Green Network Luce e Gas - Piove risparmio gas
115.59€/mese (pr.115.13€ )


Canone mensile Telefonia fissa/Adsl:
Aria - Aria Smart Basic Plus solo scatto 12c + Adsl 7mb/s-512kb/s
17.95€/mese (pr.22.95€ )

Cellulare papà Rossi:
Tre - ALL-IN 200 (200 min 200 sms 2gb internet telefono)
9€/mese (pr.9€ )
Cellulare mamma Rossi:
Tre - ALL-IN 200 (200 min 200 sms 2gb internet telefono)
9€/mese (pr.9€ )
Cellulare Mattia 14 anni:
Tre - ALL-IN Medium (400 min 400 sms 2gb internet telefono)
10€/mese (pr.10€ )


DEUTSCHE BANK - MUTUO PRATICO A TASSO VARIABILE (TAN 2,23% TAEG 2,34%)
476.66€/mese (pr.477.99€ )


IngDirect - Conto corrente arancio
0€/mese (pr.0€ )


Alfa Romeo Giulietta progression gpl 120cv
alimentazione gpl
consumo 6,4km/l
Km percorsi al mese 1701

Carburante:
47.36€/mese (pr.50.38€ )
Assicurazione:
Direct Line
19.01€/mese (pr.19.51€ )
Investire oggi... risparmiando!
 
 
Angolo delle offerte
buybaby

Trova tutto il necessario per il tuo bambino!
-10€ su tutto
Buono sconto di 10€ per ordini superiori ai € 100.
Codice sconto: BBX1Z3
Fino al 15/01/2014
-15€ su tutto Codice sconto del 15€ per ordini superiori a 200€.
Codice sconto: BBX15Z3
Fino al 15/01/2014
-5€ su tutto
Codie sconto di 5€ per ordini superiori a 50€.
Codice sconto: BBX5Z3
Fino al 15/01/2014
Ariete de longhi

Una vasta gamma di prodotti ed accessori di qualità dai colori e dal design unico
-20% su tutto
Codice sconto del 20% su tutto il catalogo.
Codice sconto: WELCOME
Fino al 31/12/2013








Privacy policy | Schemi elettrici avvolgimenti motori asincroni | Contatti

Disclaimer: tutto il materiale e gli strumenti disponibili su questo sito sono originali di proprietà intellettuale nostra ed il codice non deve essere copiato, duplicato, stampato o memorizzato su nessun supporto, di nessun tipo. Ogni violazione verrà perseguita a norma di legge. I risultati derivanti dagli strumenti online proposti vengono offerti senza garanzie ed i risultati devono essere letti come indicativi. Prima di prendere decisioni e per avere maggiori e precise informazioni si raccomanda di rivolgersi a personale specializzato.