Investire oggi.. risparmiando
 


Scegliere il metodo più conveniente per riscaldare casa
ultimo aggiornamento 01/12/2014


Miglior offerta gas del momento:
Green Network Luce e Gas - Piove risparmio gas
Costo bolletta bimestrale calcolato per consumi di 1930sm3 annui: 231.18€

Nell'arco dei millenni i metodi per riscaldare l'ambiente abitativo hanno subito una continua evoluzione. Dal metodo tradizionale, tutt'ora utilizzato, della combustione del legname, alle nuove caldaie a pompa di calore.
Inutile dire che ogni metodologia comporta dei pro e dei contro ed è a questo che questo articolo vuole dare una risposta.

android app 'Calcola fabbisogno energetico'
App smartphone/tablet 'Calcola fabbisogno energetico'
Calcola i costi per riscaldamento e raffrescamento direttamente sul tuo smartphone

L'isolamento termico

Prima di parlare dei metodi esistenti per scaldare casa è d'obbligo menzionare l'importanza dell'isolamento termico degli edifici.
Possiamo calare il costo della materia prima con combustibili meno cari, la modalità con qui ci riscaldiamo con caldaie più effiecienti, ma se il freddo entra da tutte le parti, spenderemo anche oltre il 40% di energia in più!
Da alcuni anni la compravendita di immobili deve essere accompagnata dalla certificazione energetica, il quale identifica in modo inequivocabile quanto esso sia efficiente nell'utilizzo dell'energia per il riscaldamento e il raffrescamento.
Come da anni succede per gli elettrodomestici, essa si presenta con una scala dalla G (classe meno efficiente) alla A+ (massima efficienza):

risparmio_energetico

Per aumentare l'efficienza in genere si lavora sugli infissi, muri, soffitto e pavimento. Ricordatevi che più la temperatura dei muri sarà simile a quella dell'aria più ci sentiremo a nostro agio. Ecco quindi che si dovrà lavorare con particolare attenzione all'isolamento (coibentazione) delle parti che confinano con zone fredde: solai, soffitti, pavimenti, infissi, mura.
Sistemandoli a dovere, avrete già risolto metà del vostro problema!
Inoltre un'altro aspetto molto importante da considerare è che sono disponibili forti incentivi statali per la ristrutturazione casa, specialmente se per il miglioraramento dell'efficienza energetica.
A tal proposito vedi riqualificazione energetica sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Metodologie di riscaldamento tradizionali

 - Riscaldamento a legna -
Ha come pro la alta disponibilità della materia prima, prezzi del combustibile stabili (costo molto variabile da 11 a 15 euro al quintale, niente se ci si arrangia), richiede manutenzione per la pulizia dei residui, ha un forte potere riscaldante.

 - Impianto di riscaldamento a pellets -
Investimento iniziale abbastanza contenuto, costo del combustibile piuttoso basso (circa 5 euro al kg ma negli ultimi tempi in rialzo), richiede come per la legna manutenzione per la pulizia dei residui, alto potere riscaldante.

 - Impianto di riscaldamento a minuzzoli di legno -
Costo iniziale di installazione riscaldamento piuttosto alto (ma si ammortizza nel tempo), costo del combustibile basso (molto variabile circa 55 euro alla tonnellata), richiede pulizia dell'impianto dai residui, alto potere riscaldante.

 - Impianto di riscaldamento a gasolio -
Installazione dell'impianto nella media, costo del combustibile alto (circa 1,55 euro/litro), richiede una cisterna per immagazzinare il combustibile, molto inquinante e dipendente dalla disponibilità del petrolio, richiede trasporto con autocisterna, poca manutenzione dell'impianto.

 - Impianto di riscaldamento a gpl -
Costo medio nell'installazione dell'impianto, il costo del combustibile alto (circa 6,914 euro per metro cubo), poco inquinante, disponibilità non infinita, richiede cisterna e autocisterna per il rifornimento, manutenzione dell'impianto nulla.

 - Impianto di riscaldamento a metano -
Costo inizale per la caldaia basso, il metano ha un costo medio (circa 0,90 euro per metro cubo) e non richiede cisterne di stoccaggio, poco inquinante, disponibilità limitata nel tempo.

Metodologie innovative/ecologiche

 - Pannelli solari termici -
Costo iniziale alto ma detraibile dall'IRPEF (chiedere al commercialista perchè la quota varia di anno in anno), altamente ecologici, funzionamento dipendente dall'irragiamento solare, durata dell'impianto in media dai 15 ai 20 anni, non è una soluzione definitiva ma integrativa all'impianto già esistente, uso ideale con riscaldamento a pavimento.

 - Impianto di riscaldamento a pompa di calore con sonde geotermiche -
Costo iniziale molto alto, costo del combustibile molto basso, nessun problema di disponibilità, ecologico, manutenzione pressochè nulla.

 - Impianto di riscaldamento a pompe di calore con collettori orizzontali di superficie -
Costo iniziale molto alto, richiede una grande superficie per l'installazione dei collettori orizzontali, costo del combustibile molto basso, nessun problema di disponibilità, ecologico, manutenzione pressochè nulla.

 - Impianto di teleriscaldamento a biomassa -
Spese iniziali per l'impianto molto basso, costo del combustibile moderato, sistema nel complesso ecologico.

>> Vedi anche "termometro dei costi del calore" fonte centroconsumatori.it

Metodologie di riscaldamento alternative/integrative

 - Stufa elettrica -
Costano poco ma una classica stufa elettrica a resistenza con una resa di 2000 watt, costa circa 0,41 euro all'ora! In commercio esistono anche dei modelli a infrarossi, al quarzo, alogeni che hanno una resa maggiore con consumi inferiori (circa 800/1000 watt).
Altro contro, visto l'enorme assorbimento di energia elettrica, tende a "cuocere" le spine e le prese dell'impianto di casa.
E' consigliato utilizzarla solo in caso di emergenza.

 - Stufa a petrolio bianco -
Dal costo superiore rispetto a una stufa elettrica (dai circa 100 euro in su), come combustibile utilizza il cosidetto "petrolio bianco inodore", un derivato del petrolio. A differenza di quanto affermato la combustione provoca odore e quindi si consiglia l'uso di queste stufe in luoghi piuttosto areati. Il costo orario è molto alto, circa 0,91 euro per 3,5kw resi.

 - Stufa a bioetanolo -
Dal costo piuttosto elevato, molto di moda, queste tipologia di stufa la si può trovare in molteplici forme: caminetto, stufa, lanterna, quadro da appendere..
Non ha canna fumaria e come combustibile utilizza il bioetanolo, un distillato di cereali, la cui combustione è pressochè inodore. Visto l'alto costo del bioetanolo, circa 3 euro al litro, la si utilizza più che altri a scopi decorativi. Bruciando il bioetanolo produce anidride carbonica, si consiglia quindi di areare l'ambiente almeno ogni 2 ore.
Costo orario di una stufa al bioetanolo da 3,5kw è di circa 0,80 euro.

Calcolare il fabbisogno calorifero e costi

Dopo aver visto i vari metodi con cui è possibile riscaldare casa, ora possiamo calcolare il nostro fabbisogno annuale e costi, direttamente online, grazie al nostro calcolatore.

Calcolo costi riscaldamento
by Investire Risparmiando!

metri quadri della casa m2
altezza media in metri m
tipologia clima della tua zona
isolamento termico della casa Doppi vetri
cappotto

   

metri cubi totali da riscaldare m3
Fabbisogno energetico kcal/h = kw/h

Investire oggi... risparmiando!

Desideri inserire questa utilità nel tuo sito o blog?
Copia il codice qui sotto all'interno delle tue pagine.
Qualunque modifica al codice è vietata!

Ora non vi manca che scegliere la tipologià con cui diffondere il calore prodotto.

Metodi per la diffusione dell'energia termica

Si possono distinguere 2 tipologie di modalità per la diffusione del calore prodotto:
  • - a convezione, l'emenazione del calore avviene per circa il 70% per convezione, ed il restante per irraggiamento, circa il 30% (tradizionale con termosifoni, termoconvettori.)
  • - a radiazione, l'emenazione del calore avviene soprattutto per irraggiamento, in modo uniforme in tutta la stanza (elementi radianti a battiscopa, pannelli radianti a bassa temperatura per parete o pavimento)

- Termosifoni -
Sono i più diffusi perchè si adattano bene a tutti gli ambienti. Possono essere in ghisa o in alluminio o acciaio. In ghisa richiedono più tempo per riscaldarsi e raffreddarsi (migliori per ambienti piuttosto grandi), in alluminio/acciaio al contrario si riscaldano e si raffreddano prima (indicati per stanze di piccole dimensioni). Hanno il vantaggio della facilità di installazione e durata nel tempo (specia se in ghisa); come svantaggi: alti consumi dovuti al fattore della difficoltosa emanazione del calore specialmente se i muri sono freddi, che obbliga ad alzare la temperatura ambiente e la secchezza dell'aria che può provocare problemi respiratori di vario tipo.

- Termoconvettori -
Sono utili sia per raffreddare che per riscaldare l'ambiente e diffonde il calore prodotto attraverso una ventola interna (regolabile). Facili da installare sia a parete che a soffitto, ma richiedono uno scarico per la condensa e hanno una durata inferiore ai termosifoni.

- Sistema a battiscopa (radiatore a parete) -
Consiste nell'installare un tubo di rame provvisto di lamelle nella parte del battiscopa, diffondendo il calore attraverso la parete aspirando l'aria fredda dal basso e diffondendo lentamente aria calda verso l'alto fino ad un'altezza di 2 metri. Vantaggi: alto risparmio (circa 30/40%), facilità di installazione, riscaldamento uniforme della stanza. Svantaggi: la canaletta che contiene il tubo occupa circa 10cm dal muro.

- Sistema radiante a pavimento, muro, soffitto -
Consiste nel montare radiatori sotto il pavimento, nel muro, o nel soffitto. Hanno l'enorme vantaggio di diffondere il calore in modo uniforme in tutta la stanza, senza sprechi e con un notevole vantaggio dal punto di vista del benessere fisico, specialmente se l'ambiente e ottimamente coibentato. Il sistema si abbina molto bene con i pannelli solari termici (bastano 40/50 gradi per far funzionare correttamente l'impianto), con un notevole risparmio di energia.
Vantaggi: ottima diffusione del calore, con minor sprechi del calore e quindi forte risparmio, minor problemi per la salute rispetto altri sistemi (è consigliato non alzare la temperatura dell'impianto oltre i 50 gradi). Svantaggi: installazione e manutenzione dell'impianto, in caso di rottura, piuttosto onerose.



La "Casa passiva"

Ideata in Germania, a prima vista "casa passiva" (dal tedesco passivhaus) potrebbe sembrare qualcosa di altamente negativo, invece è solo un modo per definire una nuova mentalità di costruzione degli edifici, un nuovo modello abitativo per tagliare i consumi energetici ed eliminare gli sprechi.
Più di 50000 costruite nel mondo, in Italia circa un centinaio si trovano perlopiù al nord e promettono consumi altamente inferiori (se non nulli) a quelli di un'abitazione tradizionale e quindi bollette molto meno salate. Dal costo dal 6 all'8% in più, la passivhaus sfrutta tutto ciò che l'ambiente offre: dal legno per la costruzione, al sole, al vento, a ciò che offre la natura, per riscaldare e rinfrescare la casa.
Indubbiamente un nuovo modo di vivere la vita, più green e attenta a non deturpare l'ambiente.





Link utili citati nell'articolo

Wikipedia "Casa passiva"
termometro dei costi del calore
riqualificazione energetica
Calcolo semplificato del fabbisogno energetico degli edifici
 
 
Strumenti utili citati nell'articolo
Calcolare il fabbisogno energetico abitativo online
 
 
Il termometro del risparmio del sign. Rossi

famiglia Rossi
ultimo aggiornamento 01/12/2014   
(rilevazione precedente 16/06/2014)   

Residenza: Milano
signor Rossi: 41 anni impiegato
signora Rossi: 35 anni stilista
figlio Mattia: 14 anni
figlia Giulia: 8 anni

costo della vita famiglia Rossi
spesa mensile in discesa
(-9.55 €/mese)



Consumo mensile luce: 350 kw/h
Enel energia - eLight luce
78.81€/mese (pr.78.97€ )

Consumo mensile gas: 160,83 Sm3
Green Network Luce e Gas - Piove risparmio gas
115.59€/mese (pr.115.13€ )


Canone mensile Telefonia fissa/Adsl:
Aria - Aria Smart Basic Plus solo scatto 12c + Adsl 7mb/s-512kb/s
17.95€/mese (pr.22.95€ )

Cellulare papà Rossi:
Tre - ALL-IN 200 (200 min 200 sms 2gb internet telefono)
9€/mese (pr.9€ )
Cellulare mamma Rossi:
Tre - ALL-IN 200 (200 min 200 sms 2gb internet telefono)
9€/mese (pr.9€ )
Cellulare Mattia 14 anni:
Tre - ALL-IN Medium (400 min 400 sms 2gb internet telefono)
10€/mese (pr.10€ )


DEUTSCHE BANK - MUTUO PRATICO A TASSO VARIABILE (TAN 2,23% TAEG 2,34%)
476.66€/mese (pr.477.99€ )


IngDirect - Conto corrente arancio
0€/mese (pr.0€ )


Alfa Romeo Giulietta progression gpl 120cv
alimentazione gpl
consumo 6,4km/l
Km percorsi al mese 1701

Carburante:
47.36€/mese (pr.50.38€ )
Assicurazione:
Direct Line
19.01€/mese (pr.19.51€ )
Investire oggi... risparmiando!
 
 
Angolo delle offerte
buybaby

Trova tutto il necessario per il tuo bambino!
-10€ su tutto
Buono sconto di 10€ per ordini superiori ai € 100.
Codice sconto: BBX1Z3
Fino al 15/01/2014
-15€ su tutto Codice sconto del 15€ per ordini superiori a 200€.
Codice sconto: BBX15Z3
Fino al 15/01/2014
-5€ su tutto
Codie sconto di 5€ per ordini superiori a 50€.
Codice sconto: BBX5Z3
Fino al 15/01/2014
Ariete de longhi

Una vasta gamma di prodotti ed accessori di qualità dai colori e dal design unico
-20% su tutto
Codice sconto del 20% su tutto il catalogo.
Codice sconto: WELCOME
Fino al 31/12/2013








Privacy policy | Schemi elettrici avvolgimenti motori asincroni | Contatti

Disclaimer: tutto il materiale e gli strumenti disponibili su questo sito sono originali di proprietà intellettuale nostra ed il codice non deve essere copiato, duplicato, stampato o memorizzato su nessun supporto, di nessun tipo. Ogni violazione verrà perseguita a norma di legge. I risultati derivanti dagli strumenti online proposti vengono offerti senza garanzie ed i risultati devono essere letti come indicativi. Prima di prendere decisioni e per avere maggiori e precise informazioni si raccomanda di rivolgersi a personale specializzato.